Il lungomare Giuseppe Giardina di Cefalù sarà la meravigliosa cornice della seconda tappa del viaggio di “Borgo diVino in tour”.
Da venerdì 9 a domenica 11 luglio nelle atmosfere arabo-normanne della Sicilia tirrenica, che fanno di Cefalù un patrimonio dell’Umanità UNESCO, si svolgerà il secondo appuntamento dell’evento estivo itinerante in 5 tappe che, per altrettanti week end, da luglio a settembre, si propone di coniugare il turismo tra i Borghi più belli d’Italia e la degustazione dei vini del territorio.
Turismo ed enogastronomia, il binomio perfetto per far ripartire l’Italia.
Con i riflettori puntati sulla bellezza e sul (buon) gusto l’iniziativa “Borgo diVino in tour” è un’iniziativa promossa dall’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” e organizzata da Valica, la prima tourist marketing company in Italia, in collaborazione con il Consorzio Ecce Italia. Sponsor del ciclo di eventi sono il gruppo bancario Unicredit, Enel e Poste Italiane,con local partner MadonieLive.
“La tappa cefaludese della prestigiosa kermesse “Borgo diVino” è un progetto al quale l’Amministrazione comunale lavora da tempo e che avrebbe dovuto svolgersi già lo scorso anno. La pandemia, che ci ha imposto notevoli cambiamenti rispetto al progetto originario, non ha scalfito la voglia di promuovere le eccellenze dei nostri borghi – dichiara il sindaco di Cefalù, Rosario Lapunzina – Il difficile momento che il mondo intero sta attraversando ha mostrato che è necessario ripensare ad un nuovo modo di vivere che sia ecosostenibile e a dimensione umana. Il modello “borghi” si palesa, dunque, come un ideale di vita oltre che come scrigno di bellezza. La storia dei nostri borghi può diventare esempio per il futuro, lo smartworking può far riscoprire i vantaggi di vivere in uno dei borghi più belli d’Italia pur restando connessi con il resto del mondo. Cefalù “Borgo diVino” vuole promuovere le eccellenze enologiche della nostra terra e al contempo la divina bellezza che, a Cefalù, come nelle altre realtà che fanno parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia, la natura e la storia hanno saputo plasmare. La manifestazione seguirà di due settimane l’ottava edizione della Regata Velica dei Borghi più belli d’Italia, manifestazione di livello nazionale che, seppur in forma ridotta, testimonia la volontà di Cefalù di essere protagonista del “modello borghi” che, sempre più in futuro, sarà destinato ad essere sinonimo ecosostenibilità, turismo culturale, nuova qualità della vita”.

Dove, come, quando
Incantevole tutto l’anno, imperdibile d’estate. Cefalù incanta da sempre per il suo fascino glamour, le sue spiagge assolate, un centro storico particolarmente fotogenico, denso di arte e di storia, e un affaccio sul mare tra i più belli della Sicilia e dell’Italia intera. E sono solo alcune delle ragioni che hanno fatto dell’antico paese di pescatori un autentico tesoro annoverato tra “I Borghi più belli d’Italia”.
Sul lungomare Giardina sarà allestita l’area dell’evento che si svolgerà dalle 18:00 alla mezzanotte per i 3 giorni del fine settimana dal 9 all’11 luglio.
Per degustare i vini delle decine di cantine del territorio (Sicilia principalmente, oltre ad una selezione di etichette nazionali) occorre acquistare un voucher del costo di 15 euro, direttamente in loco, oppure sul sito www.borgodivino.it. Il voucher dà diritto ad un kit di degustazione e a 10 assaggi presso gli stand delle cantine partecipanti.

Degustare vino, assaggiare le specialità della gastronomia locale e godere della bellezza del Borgo di Cefalù: l’appuntamento con Borgo DiVino illumina della luce giusta le serate estive di questo borgo-gioiello a due passi da Palermo, da scoprire al chiaro di luna mentre si sorseggia un calice dei migliori vini del territorio. Sicilia DOC e Terre Siciliane IGT sono alcune delle denominazioni di qualità di Cefalù e dintorni, prodotte da grandi cantine e piccoli artigiani del vino nella zona delle Madonie, con il Nero d’Avola a fare da padrone.
Notoriamente ricca è poi l’offerta gastronomica locale con cui creare gustosi abbinamenti. La pasta con le sarde e la provola delle Madonie sono solo alcune delle specialità da provare in loco, irresistibili quanto un break rinfrescante con la pungente dolcezza di una granita al limone.
Ma partecipare a Borgo diVino è anche occasione per visitare tutto quello che c’è attorno a Cefalù. La Cattedrale della Trasfigurazione è forse il suo simbolo più riconoscibile, una grande chiesa con due campanili gemelli che domina lo skyline cittadino. Un po’ come la Rocca di Cefalù, monumento naturale che regala panorami mozzafiato sul mare e l’entroterra. E poi le spiagge, dove godersi una meritata giornata di tintarella.
Anche a Cefalù – come in ognuna delle 5 tappe di “Borgo DiVino in tour” – sarà possibile seguire il percorso formativo sul vino, allestito nelle strade del borgo attraverso l’esposizione di una ventina di pannelli che seguono tre diverse guide…

Foto di Filippo Barbaria
  • …alla degustazione del vino: quale bicchiere scegliere? A quale temperatura deve essere servito e consumato il vino? Quali i colori del vino?…
  • …all’abbinamento cibo-vino: qual è il miglior vino da abbinare al cibo che si sta consumando?
  • …ai territori del vino in Italia, per poter viaggiare e trovare le produzioni tipiche delle zone scelte come meta delle prossime vacanze…

Le altre tappe
Dopo Cisternino (2-4 luglio) e Cefalù (9-11 luglio), “Borgo diVino in tour” prevede una terza e una quarta tappa sul versante Adriatico, ospiti di due piccole perle tra il mare delle Marche e l’Appennino della Romagna: Grottammare (Ascoli Piceno), dal 23 al 25 luglio, e Brisighella (Ravenna), in calendario dal 6 all’8 agosto.
Tappa finale del tour, dal 10 al 12 settembre, a Nemi (Roma): il borgo laziale, pur non rientrando fra i Comuni aderenti all’Associazione “I Borghi più belli d’Italia”, non poteva mancare all’appuntamento, in quanto location “storica” che ha ospitato le prime 6 edizioni di “Borgo diVino”, quando ancora non era diventato un evento nazionale.

I PROMOTORI
L’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” è nata nel 2001, in seno alla Consulta del Turismo dell’A.N.C.I., dall’esigenza di valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei piccoli centri italiani che sono, per la grande parte, emarginati dai flussi del turismo di massa. Ne fanno parte 315 comuni, espressione dell’Italia più vera e autentica in quanto custodi di atmosfere, profumi e sapori capaci di elevare “la tipicità” a un modello di vita da “gustare” con tutti i sensi.

GLI ORGANIZZATORI
Valica è la prima società in Italia per “suggerimenti” turistici ed enogastronomici. Un vero Travel & Food data developer, con oltre 40 siti (proprietari o in concessione: da Paesionline.it a Turistipercaso.it a Ricette della nonna…) che compongono il network: 10 milioni di utenti unici, 25 milioni di pagine viste ogni mese, 4 milioni di follower sui social e 4,5 milioni di contatti diretti. Da 15 anni Valica è in continua espansione, in termini di business e di relazioni e si propone come “tourist market company” leader del mercato italiano.

Ecce Italia nasce nel 2013 come Rete delle aziende operanti nel circuito dei Borghi più belli d’Italia per valorizzare il patrimonio produttivo ed enogastronomico di questi territori. Opera con il marchio I Borghi più belli d’Italia per la creazione di nuove opportunità commerciali e di visibilità a favore di piccole e medie aziende dei Borghi – le cui produzioni sono sinonimo di qualità, tradizione, sostenibilità ambientale e cultura dei territori – e in ambito enogastronomico per la promozione delle cucine tipiche dei Borghi.

Per info:
Valica: Tiziana Micheli: t.micheli@valica.it – 392.492 9098
Marco Barbieri – 335.877 3517
Ecce Italia: Anna Lisa Serafini – info@ecceitalia.com – 349.285 1522

Per prenotarsi all’evento:
www.borgodivino.it