La Giunta Comunale ha approvato alcune misure di sostegno al tessuto economico a seguito dell’emergenza epidemiologica da Covid -19 e, in particolare, per tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (Legge 287/91 – bar, ristoranti, pizzerie, ecc.). Tali attività economiche saranno esentate dal pagamento del canone per l’utilizzazione di suolo pubblico fino al 30 Giugno 2021 e, comunque, sino al termine delle agevolazioni previste per legge.
Anche l’iter autorizzativo sarà più veloce perché rientra in quello “speciale e semplificato”, infatti, fino al 31 dicembre, il richiedente dovrà inviare una semplice comunicazione, con allegata una planimetria e senza l’applicazione dell’imposta di bollo, al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]
La documentazione da presentare è finalizzata ad informare l’Amministrazione circa la volontà da parte degli esercenti interessati ad occupare temporaneamente, e comunque sino al termine del 31 dicembre 2021, l’area pubblica per lo svolgimento dell’attività di ristorazione, per cui la comunicazione dovrà essere compilata riportando la dichiarazione, in regime di autocertificazione, relativa al posizionamento delle nuove aree occupate che non dovranno essere poste davanti a passi carrabili.
L’ampliamento del suolo pubblico, si legge nella Delibera di Giunta, potrà avere una superficie massima pari al 50% di quella già autorizzata o autorizzabile in conformità al regolamento comunale vigente. Qualora lo stato dei luoghi lo consenta, saranno valutate richieste, anche superiori al 50%, a condizione che l’ampliamento sia conforme ai pareri già rilasciati in materia igienico-sanitaria. I progetti di ampliamento saranno comunque esaminati dall’Amministrazione comunale, che ne valuterà la relativa compatibilità sulla viabilità.
“La proroga rappresenta un segnale che intende dare serenità agli operatori commerciali nel settore della ristorazione. Stiamo lavorando con tutti i mezzi, a nostra disposizione, affinché tutte le attività possano riprendere quanto prima nelle migliori condizioni” sottolinea l’assessore Pippo Preti “colgo l’occasione per ringraziare l’ufficio SUAP per l’ottimo lavoro svolto e per l’impegno dimostrato.”
Della stessa opinione è il sindaco Maria Terranova che aggiunge: “E’ sicuramente un provvedimento che tutela gli operatori economici del settore della ristorazione ormai da diverso tempo in difficoltà. Un piccolo segnale che auspico possa essere un primo passo verso una normalità da tempo ricercata.”